fbpx

FESTA DELLA TOMATINA

L’estate è quasi finita. Per molti le vacanze sono già giunte al termine.
Ma la Spagna non smette di sorprenderci e far FIESTA!
 
La manifestazione più stravagante, di cui tutti avrete sicuramente sentito parlare almeno una volta… è la FESTA DELLA TOMATINA, lo scontro «armato» a colpi di pomodori.
DOVE E QUANDO
Nella piccola cittadina di Buñol, a 40 km da Valencia, si svolge ogni ultimo mercoledì di agosto per celebrare il patrono San Luigi.
I FESTEGGIAMENTI
Nella giornata dello scontro, in poche ore la località si trasforma in un immenso campo di guerra dove le “armi” non sono altro che pomodori.
Uno strato di polpa rossa riempie le strade del paesino e tutti i partecipanti!
Vista la quantità di gente, la festa non si esaurisce mica in un solo giorno: un clima di party e musica invade la cittadina sin dalla sera prima.
TOMATINA OFFICIAL
Quest’anno la festa inizia il 28 agosto, quindi se sei in zona approfitta!

LA STORIA

Era il 1945, quando alcuni giovani riuniti nella piazza del paese iniziarono a battagliare lanciandosi addosso dei pomodori – presi da una bancarella di verdure. Per fortuna o purtroppo … intervenne la polizia e separò gli artefici dello «scontro ortofrutticolo». Ma l’anno seguente gli stessi si ritrovarono per riaprire lo scontro «a pomodori», questa volta portandoli da casa in casse intere.

IL FUNERALE

Nel 1955 le autorità vietarono la Tomatina e fu celebrato il “funerale del pomodoro”.

La festa riprese negli anni successivi fino a diventare una d’interesse turistico. Ogni anno partecipano circa 40 mila persone, 4 volte di più dei residenti!

LO SAPEVI CHE?

– I pomodori devono essere schiacciati prima del lancio – per impedire delle contusioni.

– Lo sparo di 2 razzi segna l’inizio e la fine della battaglia – al di fuori del tempo consentito non si possono lanciare i pomodori.

ALTRE FESTE IN SPAGNA

Leggi il post sulla Feria de Malaga

No Comments

Post A Comment

4 + dieciseis =

festa-della-tomatina-egness-egness-impara-e-vivi